La Rete


La rete ENAAT (European Network Against Arms Trade) mette in connessione gruppi ed individui che considerano il commercio di armi come una minaccia per la pace, la sicurezza e lo sviluppo e ritengono inoltre che l'industria bellica sia uno dei motivi principali della crescita dei trasferimenti di armi. Attraverso ricerche, pubblicazioni, pressioni politiche e campagne pubbliche i gruppi membri di ENAAT stanno lavorando per limitare o porre termine al commercio internazionale di armi.

Leggi di più >

#NoEUmoney4arms


La rete ENAAT sta conducendo una campagna per fermare l'inclusione nel budget dell'Unione Europea di sussidi alla ricerca condotta dall'industria a produzione militare. Nessun fondo UE dovrebbe finire nelle mani dell'industria delle armi! Al contrario i fondi per la ricerca dovrebbero essere destinati a progetti volti a sviluppare metodi nonviolenti di risoluzione e prevenzione dei conflitti, ed in particolare ad affrontare le cause dell'instabilità come ad esempio il cambiamento climatico.

Leggi di più su Facebook >

Il Motivo


Il business legato agli armamenti ha un impatto devastante sui diritti umani e la sicurezza, e danneggia lo sviluppo economico. L'approvvigionamento militare su larga scala e le esportazioni di armi rafforzano un approccio militaristico ai problemi internazionali. Sebbene i Governi Europei affermino di non esportare armamenti verso Paesi in guerra o in regioni in cui i diritti umani sono violati, le armi “made in Europe” sono vendute in tutto il Mondo con pochissime restrizioni. Gli armamenti europei sono spesso esportati verso dittature o nazioni in conflitto.

Leggi di più >

UE: non investire in armi!


Ferma l'inclusione della ricerca condotta dall'industria degli armamenti nel nuovo budget UE. Nessun fondo europeo dovrebbe supportare la tecnologia militare. I fondi per la ricerca dovrebbero essere destinati a progetti volti a sviluppare metodi nonviolenti di risoluzione e prevenzione dei conflitti, ed in particolare ad affrontare le cause dell'instabilità come ad esempio il cambiamento climatico.

Firma la petizione

Cerca